Benvenuti - Welcome - Wilkommen - Bienvenu - Bienvenidos

LUZZI - Cenni Storici
Centro storico di LuzziSi suppone sorga al posto dell'antica Tebe Lucana fondata, nel IV secolo a.C. nell'ambito delle guerre tra i Lucani e le città magno-greche, da Alessandro il Molosso per espugnare la vicina città di Pandosia Bruzia, venuto in Italia nel 335 a.C. nel tentativo di creare uno stato unitario nel Meridione d'Italia, tuttavia il suo progetto non si realizzò, in quanto venne ucciso in battaglia proprio nel tentativo di conquistare...

 

LUZZI - Dove si trova
Luzzi è un'amena cittadina calabrese di 9.478 abitanti (Popolazione residente al 31 dicembre 2012 - Dati ISTAT) della provincia di Cosenza, ricca di storia e d'arte come poche in Calabria.
Sviluppatasi in posizione panoramica lungo il versante destro della valle del Crati su di una collina a nord-ovest della Sila; si estende, da Nord, dalla valle del fiume Mucone fino al territorio di Rose e dall'altopiano silano fino al fiume Crati, partendo da Est. Confina con i comuni di Acri, Bisignano, Lattarico, Montalto Uffugo e Rose. Centro prettamente agricolo, in particolar modo la viticoltura che esporta a livello internazionale, anche se non mancano piccole industrie manifatturiere e attività di servizi. Un tempo noto ed apprezzato era l'allevamento dei bachi da seta, la cui tessitura era una delle maggiori fonti di sostentamento per l'intero paese. Il territorio, in prevalenza montuoso, offre panorami mozzafiato di eccezionale bellezza, in particolar modo dal Colle Margherita (a 1250 metri s.l.m.), al confine col comune di Rose nella zona a sud-est.

 
Dati Geografici
Misure e Livelli
Superficie 77,20 kmq
Altitudine Casa Comunale 376 m s.l.m.
Altitudine minima 96 m s.l.m.
Altitudine massima 1.284 m s.l.m.
Escursione altimetrica 1.188 m
Classificazione sismica Sismicità alta
Dissesto idrogeologico Alto rischio
Coordinate
Latitudine 39°26'49" N
Longitudine 16°17'20" E
Gradi decimali 39,4471; 16,2891
Locator (WWL) JM89DK
Ultime notizie

Avvelenati i cani abbandonati a Cozzo di Pietro
Scritto da:

Potrebbero essere stati avvelenati i cani che stazionavano da alcune settimane presso Cozzo di Pietro. A rivelarlo tramite una foto pubblicata sui social è stato l'ambientalista luzzese Francesco Scarpelli, il quale si è insospettito per l'improvvisa scomparsa della muta di cani. Per diverso tempo i cittadini luzzesi si erano interessati dei cani abbandonati di Cozzo di Pietro, portando loro cibo e acqua per molti giorni, quindi è subito saltata agli occhi la loro l'improvvisa...

Abbazia cistercense, dibattito della nuova Pro Loco
Scritto da:

L'Abbazia Cistercense della Sambucina nell'anno giubilare. È questo il tema trattato nei giorni scorsi nei giardini della residenza abbaziale messi a disposizione dalla famiglia Pirozzi-Lupinacci. Il convegno è stato promosso dalla neo Pro Loco cittadina La Terra dei Lucij presieduta dal prof. Vincenzo Garofalo allo scopo di iniziare dal simbolo storico di Luzzi più importante per valorizzare il territorio luzzese. Ad intervenire sono stati chiamati Antonio La Marca...